«

»

mag
25

Tratto Monte Romano Est-Civitavecchia”: I comitati e le associazioni ambientaliste chiedono un’audizione ai fini della delibera del Consiglio dei Ministri.

Il consiglio dei ministri Italiano potrebbe decidere da un giorno all’altro se procedere con un decreto d’urgenza e imporre a tutti la realizzazione del tracciato verde nella vallata del Mignone. Il progetto Anas per ultimare la SS675, rigettato dal ministero dell’ambiente con il parere negativo della CTVIA ma sopratutto respinto fermamente dal territorio e dalle associazioni ambientaliste, potrebbe essere imposto. Imposto come opera fondamentale dopo trenta anni di attesa..oggi che basterebbe soltanto una messa in sicurezza della SS1Bis e risolvere sia il problema dei costi che della sicurezza…troppo facile.. In Italia è importante assicurare grandi appalti..quelli piccoli fanno schifo!

In fondo al post le osservazioni inviate dalle associazioni ambientaliste nazionali all’attenzione del governo.

http://www.vivavocemagazine.it/2017/05/24/186/

Oggetto: Progetto preliminare “S.S. 675 ‘Umbro-Laziale’ – Completamento del collegamento del porto di
Civitavecchia con il nodo intermodale di Orte – Tratto Monte Romano Est-Civitavecchia” –
istruttoria del Dipartimento per il coordinamento amministrativo (Servizio per la concertazione
amministrativa e il monitoraggio in materia di territorio, ambiente e immigrazione) ai fini della
delibera del Consiglio dei Ministri.

Osservazioni associazioni